La Fase 2: incentivare la mobilità ciclistica. Primo test in Emilia-Romagna

La Regione Emilia-Romagna è al lavoro per mettere a disposizione un milione di euro negli incentivi al bike to work e alla mobilità ciclistica come alternativa all’auto. La ripresa graduale della (nuova) normalità impone scelte di campo precise da parte degli amministratori, soprattutto per quanto riguarda il delicato tema dei trasporti. Il distanziamento sociale obbligatorio ci accompagnerà per i mesi a venire e sarebbe dunque rischioso pesare soltanto sui mezzi pubblici. Così la bicicletta diventa l’alleato fondamentale per garantire salute e sicurezza nelle città. FIAB lo ha anche spiegato in una lettera aperta indirizzata alla politica e alle istituzioni in cui presenta sette proposte concrete. [continua]

 

http://www.fiab-onlus.it